20.09.2009 "Studio performativo: AVVAKUM" : sabato 24 e domenica 25 ottobre alle ore 18.00 presso S.P.A. Leoncavallo in via Wattau a Milano all'interno dell'evento "Festa del Teatro". Per saperne di più su questo studio ...clicca qui
Per maggiori informazioni: 02-39311488 o 392-1255968

20.09.2009 "ALLA RICERCA DI GIUFA' " : giovedì 24 settembre alle ore 21.00 presso il Teatro dell'Ortica a Genova in via Allende 48, all'interno del "Festival Teatrale dell'Antico Acquedotto".

12.06.2009 SEMINARIO FORMATIVO TEATRALE: dal 19 al 21 giugno si terrà un seminario formativo teatrale (tema di lavoro: l'improvvisazione) diretto da Mario Ruggeri....continua

12.06.2009 PROVA APERTA di "Studio performativo: AVVAKUM" : venerdì 19 giugno alle ore 21.00 presso S.P.A. Leoncavallo in via Wattau a Milano si terrà una prova aperta al pubblico del nostro lavoro performativo. Massimo 20 persone. Per saperne di più su questo studio ...clicca qui Chiunque fosse interessato ad assistere è pregato di contattarci: teacirt@yahoo.it o chiamare al 338.1473590 (Mario)

12.06.2009 IMMOBILE RURALE: abbiamo intrapreso la ricerca di un immobile rurale (rustico, cascinale, etc…) localizzato vicino o in mezzo alla natura, in luogo appartato il più possibile silenzioso, riparato (o riparabile) alla vista, raggiungibile in un paio d'ore da Milano. Chiunque avesse notizia di un immobile rispondente al profilo sopra riportato è pregato di segnalarlo al ...continua

06.05.2009 Si tratta di costituire un gruppo di alcuni individui che nel tempo metteranno in atto il loro lavoro performativo teatrale su diverse opere teatrali. Venerdì 26 Giugno ci sarà un Incontro aperto... ...continua

29.05.2009 TRAILER: "Studio performativo: AVVAKUM": per vedere il nuovo trailer di questo studio performativo ...clicca qui

30.03.2009 TRAILER: "Alla Ricerca di Giufà": per vedere il trailer di questo spettacolo teatrale prodotto da A.I.RA. ...clicca qui

12.03.2009 CICLO DI SEMINARI: da marzo a giugno 2009 si terrà un ciclo di seminari teatrali formativi condotti da Mario Ruggeri. I temi affrontati saranno ...continua

01.12.2008 NEWSLETTER: per essere aggiornati sulle nostre attività potete iscrivervi alla nostra newsletter. Sarete i primi ad avere informazioni su i nostri progetti, workshops, presentazione di spettacoli ...continua

Nei primi anni il lavoro del gruppo è stato accompagnato e sorretto da artisti che hanno lavorato con Jerzy Grotowski e da esperti in determinati ambiti dell‘arte performativa. Per il lavoro performativo Ang Gey Pin è stata fondamentale per indirizzare il nostro lavoro, come lo è stata Nhandan Chirco nel training fisico. Queste persone, lavorando con noi, ci hanno aiutato ad avvicinarci ad un modo vitale di praticare l‘arte teatrale.

Lo sviluppo della ricerca teatrale non è sempre legato alla pratica del teatro in senso stretto, ma anche alla maturazione di ogni singolo individuo e del gruppo attraverso le esperienze. Il nostro lavoro non si sviluppa solo attraverso le nostre performances, ma anche attraverso progetti che creiamo più internamente al gruppo, a volte progetti al limite tra l‘arte del teatro e l‘arte della vita. Questa ricerca è dedicata a coloro che con i loro sforzi attraverso L‘arte, ci hanno fatto o ci fanno sentire anche per brevi momenti, figli di qualcuno.

Cerchiamo da uno a tre giovani praticanti delle arti performative per la prossima creazione performativa dell'associazione. Le selezioni si terranno in primavera 2012 e i curriculum vanno inviati subito comprensivi di foto.

Chi

  • 1 Giovane Musicista - performer che si possa muovere con lo strumento (o nel caso di un/una pianista sappia interagire con la scena) con disponibilità a creare di brani originali nel percorso improvvisazione / composizione.
  • 1 Giovane Danzatore - performer orientato/a verso l'espressione teatrale, l'uso del testo e l'interazione con un attore.
  • 1 Giovane cantante/performer disponibile a interagire con la scena usando testo/canto passando da parlato a cantato e viceversa.
  • 1 Giovane attore o allievo o ex allievo di qualsiasi scuola disponibile a lavorare in contesto di carattere interdisciplinare performativo cantando o danzando.
  • Giovani con qualche attitudine o conoscenza di canto, danza, recitazione.

Perché amiamo i teatri e le rappresentazioni teatrali

La gente prende posto, i riflettori si rivolgono al parco, il silenzio cala in platea. La luce dei riflettori punta direttamente sul palcoscenico mentre gli attori sbucano piano piano dalle quinte. É sempre una meraviglia il momento antecedente all'inizio dello spettacolo, quando il pubblico è in attesa e gli ultimi preparativi sono ormai terminati. L'atmosfera è carica di grandi aspettative ed emozioni; l'ambiente, molto elegante e raffinato, trasporta gli spettatori in un'altra dimensione, allontandoli per qualche ora dalla loro realtà quotidiana. Uomini ben vestiti accompagnati da escort Italia dal http://www.escortforumit.xxx e donne dal trucco ricercato e accurato sono ormai pronti a commuoversi per un melodramma ben riuscito, ad entusiasmarsi per un balletto, a divertirsi con una commedia o semplicemente a concentrarsi sulle movenze di un'opera lirica. E' l'incanto del teatro, la magia di un'arte antica capace di perdurare a discapito del tempo, di stare al passo con la modernità e rinnovarsi. Ed è anche il fascino del talento umano, dell'energia impiegata per rendere la finzione verità, dell'impegno usato nel creare e raccontare storie che sanno toccare in profondità il nostro cuore e permangono a lungo nella nostra mente.

In Italia sono tantissime le strutture adibite per la messa in scena di rappresentazioni teatrali famose sia a livello nazionale che internazionale. Come ad esempio il Teatro Alla Scala, edificio costruito nel 1778 in pieno centro Milano, uno dei più significativi teatri d'opera in tutto il mondo. Poi c'è il Teatro Dell'Opera di Roma inaugurato nel 1880, la cui facciata era stata originariamente fatta in stile rinascimentale, e in un secondo tempo venne ristrutturata seguendo principalmente le linee architettoniche del Primo Novecento. E ancora, al periodo ottocentesco appartiene anche il Teatro Bibiena di Mantova, nominata Capitale Italiana della Cultura per il 2016. Oppure si può visitare il Teatro Della Pergola di Firenze, una delle città più apprezzate dai turisti per la sua bellezza artistica e paesaggistica. Questo edificio è molto importante per l'evoluzione architettonica del teatro italiano dato che è il primo ad assumere un forma ovale volta a migliorare l'acustica al suo interno. E per ultimo come non menzionare il prestigioso Gran Teatro La Fenice di Venezia?Nonostante le sue varie disavventure (per ben due volte restaurato a seguito di incendi improvvisi), il teatro ancora oggi è sede di illustri opere concertistiche e teatrali. Fra le tante rappresentazioni che meritano di essere viste almeno una volta nella vita, noi vi suggeriamo alcuni classici come “Vita di Galileo” di Brecht, “La Tempesta” di Shakespeare, “La Locandiera” di Carlo Goldoni o “Sei personaggi in cerca di autore”, queste ultimi opere miliari del teatro italiano, di cui in effetti siamo particolarmente orgogliosi. Se ci spostiamo invece su esibizioni più attuali, divertenti e dinamiche allora dobbiamo spostare la nostra attenzione su “Innamorarsi a settant'anni” di Migliorini, “Believe it!” di Skerl e “Natale al basilico” di V. Piramo. Insomma, per gli appassionati di teatro e gli amanti delle arti l'offerta culturale è ampia e variegata. Ora però silenzio per favore, che lo spettacolo abbia inizio!